Guinea: colpo di stato alla morte di Lansana Conté

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 23 dicembre 2008

Nella giornata di ieri è deceduto per malattia il generale Lansana Conté, 74 anni, presidente-dittatore della Guinea da 24 anni.

Poco prima del decesso le più alte cariche del regime tra cui il primo ministro Ahmed Tidiane Souaré, il presidente dell'Assemblea Nazionale Aboubacar Somparé, il presidente della Corte Suprema, capi militari e deputati, si erano riuniti per assicurarsi il dopo-Contè.

In mattinata però il capitano delle forze armate Moussa Dadis Camara ha letto alla radio nazionale un comunicato nel quale si annuncia che «il governo e le istituzioni repubblicane sono disciolte», così come «la sospensione della costituzione» e «tutte le attività politiche e sindacali». A breve verrà creato un "consiglio consultivo" formato da militari e civili.

Il golpe è stato causato dall'inefficienza delle «istituzioni repubblicane si sono messe in mostra per la loro incapacità di trovare una soluzione alla crisi». Alla popolazione è stato inoltre ordinato via radio di «rimanere a casa e astenersi da qualsiasi atto di vandalismo o saccheggio».

Fonti