Hezbollah consegnano corpi dei militari israeliani uccisi nel 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 1 giugno 2008

File:Flag of Hezbollah.svg
La bandiera dell'Hezbollāh libanese.
Gz-map.png

Segui lo speciale Crisi in Medio Oriente 2006
su Wikinotizie.

Sono stati consegnati alla Croce Rossa dal movimento libanese degli Hezbollah i corpi dei due soldati israeliani uccisi nella Guerra del Libano nel 2006. Wafik Safa, responsabile della sicurezza del movimento sciista, ha riferito l'accaduto ai mass media del paese dei cedri.

Safa afferma: «Abbiamo consegnato al Comitato internazionale della Croce Rossa le salme dei soldati israeliani uccisi durante la guerra del 2006, e lasciati dall'esercito di Israele in Libano». La restituzione delle salme è avvenuta in seguito alla scarcerazione del libanese Nissim Nasser, accusato di spionaggio e internato nelle carceri dello stato ebraico per 6 anni. Hezbollah e Israele hanno trattato a lungo per lo scambio.

Wafik Safa non ha precisato però se i due cadaveri appartengono ai militari israeliani catturati due anni fa. Proprio questo fatto causò la guerra tra le due nazioni, che durò per più di un mese.

Fonti