Il Ministro Ferrero indagato dalla Procura di Roma

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 2 marzo 2007

Il Ministro della Solidarietà sociale, Paolo Ferrero, è oggetto di indagine da parte della Procura della Repubblica di Roma con riferimento alla nomina dell'ex brigatista Susanna Ronconi a membro della Consulta nazionale delle tossicodipendenze. Fonti ministeriali hanno confermato che all'esponente del Partito della rifondazione comunista è stato notificato, dalla magistratura romana che procede per abuso d'ufficio, l'avviso di avvio delle indagini preliminari nei suoi confronti.

Proprio ieri, l'atto di nomina della Ronconi era stato annullato dallo stesso Ferrero in quanto «illegittimo»: l'ex eversiva, infatti, è stata interdetta dai pubblici uffici. La Consulta degli esperti e degli operatori sociali sulle tossicodipendenze, invece, pur non prevedendo remunerazioni pecuniarie per i propri membri, partecipa al percorso decisionale della Pubblica amministrazione.

Fonti