Il Mondiale di calcio del 2014 sarà in Brasile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 ottobre 2007

Joseph Blatter annuncia il Paese che ospiterà il Mondiale del 2014
Il presidente della CBF e il Presidente Lula

Il Brasile è stato scelto per ospitare i Mondiali di calcio del 2014. Il comitato esecutivo della FIFA si è riunito martedì sera per prendere questa decisione, approvata all'unanimità. L'ultima volta che questo paese aveva ospitato i Mondiali è stato nel lontano 1950. Si tratta, quindi, del secondo mondiale consecutivo a disputarsi in un Paese dell'emisfero australe (e dunque in piena stagione invernale), visto che i prossimi mondiali si svolgeranno in Sudafrica nel 2010.

Il Brasile entra così nel "club" di nazioni che hanno ospitato la più prestigiosa competizione calcistica per due volte, insieme a Messico (1970 e 1986), Francia (1938 e 1998), Germania ovest/Germania (1974 e 2006) e Italia (1934 e 1990).

Il Presidente del Brasile Luiz Lula da Silva ha affermato che tutto il Paese si impegnerà per allestire un evento straordinario, orgoglioso per la fiducia dimostrata nei suoi confronti. Entusiasta anche il presidente della FIFA, Joseph Blatter, che ha affermato che la decisione non è stata semplice, poiché i requisiti di selezione sono stati più duri del solito.

Da segnalare la questione sicurezza: un giornalista statunitense, infatti, ha provocato il fastidio dei dirigenti FIFA, poiché ha chiesto come la federazione internazionale prenderà in considerazione le precarie misure di sicurezza nel Paese latino-americano. Blatter, però, ha preferito glissare la questione, dicendo che «È la stessa domanda di quattro anni fa quando vinse il Sudafrica».

Fonti