Il dr. House impazzisce, in onda in America i nuovi episodi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 23 settembre 2009

Simbolo utilzzato per la campagna pubblicitaria, formato da un caduceo con un bastone da passeggio.

Lunedì 21 settembre, dopo più di quattro mesi di attesa, è andato in onda il primo episodio della sesta stagione di Dr. House, chiamato Broken, della durata di ben due ore, quasi come tre episodi normali. Esso ha inoltre uno stile cinematografico, infatti, a differenza delle normali puntate, si sviluppa per un arco di vari mesi.

L'episodio ha toccato uno share di 6,8 su 16, superando i 17 milioni di telespettatori e registrando un aumento di 1,2 punti e circa tre milioni di spettatori in più rispetto alla precedente season premiere.[1] Esso ha avuto un'ottima accoglienza da parte della critica:[2] Metacritic, con otto giudizi, si è dimostrato generalmente favorevole dando un voto di 77/100; Entertainment Weekly lo ha definito come "un banale, poco realistico mistero di insanità mentale che insulta l'intelligenza dello show, ma nulla toglie alla fantasia e al fascino dell'idea: un House redento è altrettanto interessante di un House rude". Mary McNamara, del Los Angeles Times, ha affermato che "ha qualche problema sentimentale [...], ma questo non ha una grande importanza, perché i personaggi sono così vividi da arrivare, a volte, ad offuscare House, e questo è un bene per lui." Alan Sepinwall del The Newark Star-Ledger ne ha parlato come del "migliore episodio della serie migliore".

Kal Penn impegnato in un discorso per Barack Obama.[3]

Un tale successo è forse dovuto anche alla campagna pubblicitaria: essa è stata massiccia e di tipo guerriglia-virale: a partire dai primi giorni dell'agosto del 2009 furono trasmessi come bumper pubblicitari dei brevi spot in cui veniva mostrata una rielaborazione del caduceo, col bastone appuntito sostituito da un normale bastone da passeggio dal manico ricurvo, ma non venivano fatti riferimenti alla serie; era tuttavia segnalato un sito web chiamato SnakesOnACane.com.[4] In seguito venne inserito come sfondo del sito un'immagine di House, dotato di un paio d'ali e avvolto da due serpenti, simulante un perfetto caduceo vivente: la fotografia fu realizzata con due veri pitoni avvolti attorno a Hugh Laurie.[5] A partire da maggio la Fox assunse squadre che distribuivano i tatuaggi adesivi con il simbolo SOC e disegnavano quest'ultimo coi gessi nelle mura delle grandi città e la National Broadcasting Company iniziò a distribuire i tatuaggi per i clienti che effettuavano acquisti nei loro negozi. Nei giorni precedenti alla messa in onda di Broken, l'emittente televisiva ha fatto circolare per le strade di Los Angeles e New York un'ambulanza d'epoca con raffigurato il simbolo del caduceo modificato.[6][7]

L'ultimo episodio della quinta stagione, andato in onda l'11 maggio sulla piattaforma televisiva Mediaset Premium, aveva lasciato sospeso l'intreccio narrativo creatosi nel corso della serie: l'ultima scena, in muto come in un vecchio film, mostrava da un lato un matrimonio fra Chase e Cameron e, dall'altro, un'infelice dottor House accompagnato da Wilson ad un istituto psichiatrico. Il dottore era infatti vittima di allucinazioni, a causa delle quali vedeva la fidanzata morta dell'amico e il dottor Kutner ed era giunto ad immaginare una scena piccante con il suo capo, la dottoressa Cuddy.

Il Geyston Park, vecchio manicomio usato per le riprese del fittizio ospedale psichiatrico di Mayfield, la "casa" di House per qualche mese.

Già qualche episodio prima era avvenuto uno sconvolgimento all'interno della serie: il suicidio del dottor Lawrence Kutner, di cui nemmeno House riuscì a capire la motivazione; al di fuori della trama della serie televisiva, però, la spiegazione dell'uscita di scena di questo personaggio, interpretato dall'attore statunitense di origini indiane Kal Penn, è ben conosciuta: infatti, ricevuta dal presidente Barack Obama una proposta di lavoro, egli, nonostante la diminuzione dello stipendio (ma per lui «non è per nulla rilevante, dal momento che occupare un ruolo così importante è un grandissimo onore») aveva deciso di abbandonare parzialmente la sua carriera cinematografica. Secondo una sua dichiarazione il suo obiettivo politico è «tentare di portare l'Amministrazione fuori da Washington».

House con Alvie in uno screenshot di Broken.

Una breve panoramica sulla trama: House, trovatosi al contro psichiatrico di Mayfield, cerca di disintossicarsi e migliorarsi come persona; come vicino di stanza ha Alvie, un nevrotico rapper freestyler ispanico logorroico (la guest star Lin-Manuel Miranda)[8], con cui riesce ad instaurare un rapporto; inoltre conosce Capitan Libertà, un uomo che, dopo aver assistito all'uccisione della moglie, si crede un supereroe. L'obiettivo di Greg è di farsi rilasciare e mette a dura prova la pazienza del suo dottore, Richard Nolan (Andre Braugher), il quale è convinto che non sia ancora pronto; il nefrologo viene sorretto da un intenso rapporto con Lydia, la cognata di una compagna, interpretata da Franka Potente. Intanto per cercare di aiutare Capitan Libertà ruba un'auto e lo porta al luna park, dove questi ha un incidente che gli causa una catalessi; inaspettatamente, però, dopo che si sarà scusato e gli avrà portato un carillon questo guarirà.
Durante l'episodio House affronta anche problemi sentimentali, quando scopre che Lydia non è disposta a lasciare la famiglia per stare con lui; proprio quando il diagnosta inizia a disperare, Nolan lo "rilascia", dicendo che ha affrontato i suoi problemi: si è avvicinato a qualcuno tanto da soffrirne l'assenza, ha accettato il dolore che ne è seguito e non si è nascosto nel Vicodin, ma ha cercato il contatto umano del suo terapista-amico. La cura ha funzionato, e House, guarito o meno, è ora pronto per tornare nel suo mondo. La struggente sigla di chiusura lo accompagna, così, alla fermata degli autobus verso il suo nuovo/vecchio mondo, malinconicamente osservato attraverso i vetri da Alvie, il suo compagno nevrotico di stanza e di macchinazioni, che ha, forse, trovato la speranza e la forza per curarsi.

Fonti

Note

  1. [EN] Dati di telespettatori
  2. [EN] Metacritic
  3. Si noti la spilla con la scritta "Obama's pin" (spilla di Obama)
  4. Da cui deriva il nome del "logo", abbreviato in SOC.
  5. [EN] Velenosi serpenti a sonagli attorno a House
  6. [EN] Il guerrilla marketing di House
  7. Il guerrilla marketing di House
  8. Il cast completo nell'Internet Movie Database