Questa pagina è protetta

Il ministro italiano della Salute ha convocato la Federfarma

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

28 luglio 2006 Il ministro della Salute, Livia Turco, ha convocato i rappresentanti della Federfarma per far fronte alla serrata proclamata dai farmacisti e che è iniziata questa mattina. Il ministro ha infatti fatto sapere al presidente della Federfarma, Giorgio Siri, che è impossibile un dialogo con una serrata in atto e lo ha convocato per mettere fine alla chiusura delle farmacie e permettere l'inizio di una trattativa sulle liberalizzazioni. L'incontro, precisa il ministro, non vuole apportare modifiche al decreto, ma semplicemente inquadrare nel modo migliore le farmacie all'interno del servizio sanitario nazionale.

Siri, vista anche l'adesione non omogenea in tutta Italia (agitazione sospesa in Piemonte e Lombardia, mentre l'adesione è stata massiccia nel Lazio), ha accettato l'apertura del ministro. L'incontro potrebbe avvenire già stasera.

Il governo aveva già fatto che non sarebbe rimasto a guardare, se si fosse attentato alla salute dei cittadini, e la convocazione di Livia Turco giunge proprio per scongiurare conseguenze per i cittadini a causa delle chiusura prolungata delle farmacie. Anche il garante degli scioperi si era detto contrario alla serrata, perché "mette a rischio la salute della popolazione.

Fonti