Il presidente della Microsoft annuncia che la democrazia è in pericolo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 21 agosto 2018

Brad Smith, presidente di Microsoft, ha annunciato in un post che le democrazie mondiali sono sotto attacco da parte delle potenze straniere che in occasione delle elezioni cercano di seminare odio e discordia e cercano di manomettere i sistemi di voto. Per questo motivo, sempre secondo il presidente di Microsoft, è necessario difendersi da tutto questo.

Ha annunciato anche che Microsoft ha bloccato diversi pishing che cercavano di sostituirsi a dei siti governativi siti per carpire informazioni (con domini come office365-onedrive.com o senate.group) e che la società si sta impegnando sempre di più su questo fronte. Dietro questi attacchi ci sarebbero aziende russe incaricate dal governo, ma il portavoce Dmitri Peskov ha detto che sono accuse senza prove e che il governo Russo non ha nulla a che fare con questi attacchi.

Fonti[modifica]