Impianto petrolifero in Alaska chiuso fino a gennaio, boom dei prezzi del petrolio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

8 agosto 2006
L'impianto petrolifero in Alaska della British Petroleum a Prudhoe Bay, uno dei più attivi di tutto il nord America, resterà chiuso almeno fino a gennaio. Lo ha annunciato il Dipartimento per l'Energia USA, che ha parlato di sensibili guasti alle condutture. Secondo le prime stime, la capacità dell'impianto sarà ridotta di 300mila barili al giorno in agosto, di 400mila a settembre e ottobre, 300mila a novembre, 200mila a dicembre e 100mila a gennaio, quando la produzione tornerà finalmente normale.

Intanto il prezzo dell'oro nero, in borsa, continua la sua corsa al rialzo: salito di 22 centesimi, ha raggiunto la quota di 77,20 dollari al barile.

Fonti