Questa pagina è protetta

India: uomo si dà fuoco istigato dei giornalisti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 16 agosto 2006

Un giovane indiano si è suicidato dandosi fuoco per protesta a Patna, nello stato di Bihar in India, istigato da una troupe televisiva indiana desiderosa di riprendere lo scoop da mostrare al telegiornale. I giornalisti avrebbero anche fornito l'uomo con nafta e fiammiferi per compiere il folle gesto.

L'uomo si trovava davanti ad un caseificio di proprietà dello Stato, chiedendo che venissero pagati gli stipendi arretrati (circa 200 000 rupie - 4 000 euro). Tuttavia il caseificio era chiuso per festività e nessuno era lì ad ascoltare le sue richieste. I giornalisti presenti sul luogo sono riusciti a convincerlo a darsi fuoco per protestare in modo più spettacolare, fornendogli la benzina e i fiammiferi necessari. Mentre l'uomo prendeva fuoco, come mostrano le stesse immagini girate dalla troupe, i giornalisti non l'hanno minimamente aiutato. Il giovane è morto dopo il ricovero in ospedale, con il 90% del corpo ustionato.

I giornalisti sono stati arrestati con l'accusa di istigazione al suicidio.

Fonti