Iran: infuria la polemica sui risultati elettorali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 25 giugno 2009

Mahmoud Ahmadinejad

Oltre agli scontri di piazza, che sono in corso a Teheran, si profila uno scontro fra il presidente degli Stati Uniti d'America Obama ed il presidente iraniano Ahmadinejad, che ha lanciato le sue accuse a seguito della denuncia di brogli elettorali avanzata dal candidato dell'opposizione candidato Mir Hossein Mousavi. Mahmoud Ahmadinejad ha infatti ammonito Barack Obama di non interferire negli affari interni dell'Iran.

Due giorni fa il presidente americano aveva espresso «dubbi» sul voto in Iran e nello stesso tempo aveva dichiarato che gli USA non avrebbero interferito.

Al contempo, la denuncia di annullamento delle elezioni presidenziali iraniane del 12 giugno per brogli ha scatenato le manifestazioni di piazza, che vengono represse dall'intervento armato delle forze governative.

Sarebbero 105, infine, i parlamentari iraniani che avrebbero declinato l'invito alle celebrazioni per la vittoria elettorale di Ahmadinejad, secondo fonti della BBC.

Fonti