Iran: scontri prima di un discorso di Ahmadinejad in università

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 8 ottobre 2007

Questa mattina il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad è stato oggetto di contestazioni da parte di studenti prima di un suo discorso all'Università di Teheran. Alcune decine di studenti hanno urlato lo slogan "Morte al dittatore" prima dell'inizio del discorso che inaugura l'anno accademico.

I contestatori sono stati respinti dagli studenti sostenitori del presidente, che hanno urlato "Presidente rivoluzionario, ti sosteniamo", respingendo con la forza gli studenti che stavano contestando.

Non è la prima volta che Ahmadinejad viene contestato dagli studenti, perché, secondo quanto essi stessi affermano, chi contesta viene represso, inserito in una lista nera e a volte detenuto. contraria la visione del governo, che invece afferma di tutelare la libertà di parole e l'opposizione, purché venga giudicata costruttiva. Uno strano destino, quello degli studenti, che negli anni Novanta avevano fortemente appoggiato le riforme del riformista Mohammad Khatami, allora presidente iraniano. Ma la svolta ultraconservatrice che ha portato Ahmadinejad alla guida politica del Paese ha di fatto deluso le aspettative degli studenti.

Fonti