Israele tratta la pace con la Siria sul Golan, Hamas propone una tregua

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 24 aprile 2008

Alture del Golan tra Siria e Israele

Il presidente siriano Bashar al-Asad ha oggi confermato di aver ricevuto la proposta del primo ministro israeliano Ehud Olmert nella quale quest'ultimo si diceva pronto a ritirarsi dal Golan in cambio di un accordo di pace.

Il messaggio, ottenuto tramite la mediazione del governo turco, non è un eccezione: Asad ha detto che la Siria e Israele si scambiano messaggi dall'aprile 2007 attraverso il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan.

«Erdogan mi ha detto che Israele e' pronto a ritirarsi dal Golan in cambio della pace con la Siria, gli sforzi di mediazione fra Damasco e Tel Aviv si sono intensificati dopo la guerra in Libano dell'estate 2006».

Il leader siriano ha poi aggiunto «Dobbiamo trovare un terreno comune tramite la mediazione turca, e non vi saranno colloqui segreti con Israele. Le discussioni saranno pubbliche ma non dirette e verranno condotte tramite la Turchia».

Nel frattempo Hamas propone una tregua con Israele, inizialmente solo per la Striscia si Gaza, a condizione che «Israele riapra i passaggi della stessa Striscia, in particolare quello di Rafah».

La proposta è però da valutare: da un lato si potrebbe giungere alla sospensione di tiri di razzi Qassam sul territorio israeliano, dall'altra c'è che Hamas sfrutti l'eventuale periodo di tregua per rafforzarsi in vista di una ripresa delle ostilità contro lo stato ebraico.

Fonti