L'IBF interviene per tutelare i marittimi che transitano nelle acque del golfo di Aden

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 7 ottobre 2008
L'International Bargaining Forum (IBF), organizzazione costituita dal Sindacato internazionale dei trasporti (ITF) e da associazioni internazionali armatoriali, durante una riunione tenutasi a Singapore ha deciso che i marittimi, soggetti agli accordi di questa organizzazione, nel transitare un'area convenzionale che comprende quasi l'intero golfo di Aden, avranno diritto al doppio del salario per tutto il tempo di transito in quell'area.

Inoltre, per le navi che intendono seguire rotte esterne all'area controllata dalle forze della coalizione, i marittimi avranno il diritto di rifiutarsi di continuare il viaggio e tutte le spese per il rimpatrio saranno a carico degli armatori della nave.

Fonti[modifica]