La muraglia elettronica si apre: Wikipedia nuovamente accessibile in Cina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato  14 ottobre 2006

Wikimedia-logo.svg Questo articolo cita la Wikimedia Foundation o uno dei suoi progetti o persone ad essi legati. Vi informiamo che Wikinotizie è un progetto della Wikimedia Foundation.

Wikipedia è nuovamente accessibile agli utenti cinesi: il braccio di ferro fra la Wikimedia Foundation e il governo cinese, che chiedeva che Wikipedia censurasse alcuni contenuti non ben visti dal governo, ha portato alla riapertura della muraglia elettronica cinese, e alla possibilità di riaccedere nuovamente ai contenuti online dell'enciclopedia che tutti possono leggere e modificare.

Nel mirino del governo cinese c'erano contenuti sensibili della storia del regime, come le vicende di piazza Tienanmen. Dopo un anno di blocco, tuttavia, Pechino ha desistito dall'intento di bloccare tutti i contenuti dell'enciclopedia. Secondo alcuni osservatori, tuttavia, mentre buona parte dei contenuti sono accessibili, non è così, ad esempio, per la pagina dedicata alle vicende di piazza Tienanmen, che risultano consultabili "a singhiozzo".

Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, ha intanto annunciato di volere incontrare i funzionari cinesi addetti all'informazione per aiutare l'apertura della Cina verso l'Occidente.

Il caso Wikipedia, intanto, inizia a mettere in imbarazzo grandi aziende del calibro di Google, Yahoo e Microsoft, che pur di espandersi in Cina, avevano accettato di giungere a compromessi con il regime, penalizzando le libertà degli utenti, anche le più fondamentali.

Notizie correlate

Fonti