Le cellule staminali si trovano anche nel liquido amniotico

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica  7 gennaio 2007

Cellule staminali umane

Secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti d'America e pubblicata su Nature Biotechnology, le cellule staminali potrebbero trovarsi anche nel liquido amniotico, nella misura dell'1%. Lo hanno affermato i ricercatori dell'Università di Harvard e di Wake Forest.

L'uso delle cellule staminali è oggetto di aspre polemiche, di carattere etico e giuridico, tant'è che in molti Paesi tale utilizzo è vietato o rigidamente limitato. La scoperta dei ricercatori americani, se confermata, potrebbe far cessare la querelle.

«La nostra speranza è che queste cellule rappresentino una valida risorsa per la riparazione dei tessuti e anche per la creazione di nuovi organi», ha dichiarato Anthony Atala, della Wake Forest University.

I primi test compiuti sulle cavie hanno avuto esito positivo: cellule del sistema nervoso trapiantate in roditori sottoposti a lobotomia sono cresciute ed hanno riparato l'area cerebrale danneggiata: «Abbiamo assistito a un parziale ripristino della funzionalità», ha dichiarato Atala nel corso di una teleconferenza con la stampa.

Fonti