Le tigri sono a rischio di estinzione. Causa: riduzione habitat

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 21 luglio 2006

Una tigre (Panthera tigris)

L'habitat naturale delle tigri si è ridotto del 40% in 10 anni: questo è il risultato di uno studio del W.W.F. Le zone sul Mar Caspio e quelle della Siberia, di Isola di Bali e del Nepal corrispondono al 40% dell'habitat naturale perso, ma rispetto all'areale di un tempo, questa riduzione sarebbe equivalsa solo al 7% del territorio.

Fortunatamente molte associazioni ambientalistiche hanno trovato per le tigri 76 aree, di cui circa la metà possono ospitare 100 o più esemplari. Le più vaste aree disposte ad ospitare le tigri si trovano nella Russia e nell'India orientale, come anche nell'Asia sudorientale. Per salvaguardare i felini si è suggerito che i Capi di Stato dei 13 paesi ospitanti le tigri, si incontrino per dare alle maggiori aziende politiche una maggiore priorità nella conservazione della specie.

Il W.W.F. chiede al Governo italiano un aiuto per aiutare la tigre e le altre specie come l'orango e l'elefante, animali respinti dalle attività umane in aree sempre più strette.

Fonti