Loreto: il Papa esorta i giovani all'umiltà

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 2 settembre 2007

Benedetto XVI durante l’incontro con i giovani allo stadio di San Paolo, Brasile, il 10 maggio 2007

Papa Benedetto XVI è giunto ieri a Loreto, nella Piana di Montorso, per incontrare i giovani giunti all'incontro dell'Agorà dei giovani. Ad attenderlo erano presenti circa 400 000 ragazzi, diventati poi 500 000 oggi, per la Santa Messa.

Nel corso dell’evento, Ratzinger ha risposto alle domande dei giovani su alcuni problemi sociali molto sentiti come l'ambiente, la droga, l'amore usa e getta, la famiglia e le istituzioni ecclesiastici. Ha inoltre salutato di persona Giancarlo Bossi, il sacerdote missionario sequestrato per 39 giorni nelle Filippine.

Accorato l’appello all'umiltà fatto dal Santo Padre durante l’omelia odierna: «Non seguite la via dell’orgoglio, ma quella dell’umiltà. Non è una sconfitta. Andate controcorrente. Non abbiate paura di essere fuori moda. Non ascoltate le voci interessate e suadenti che propagandano modelli di vita improntati all’arroganza e alla violenza, alla prepotenza e al successo ad ogni costo, all’apparire e all’avere, a scapito dell’essere. Di quanti messaggi, che vi giungono soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici! Non andate dietro all’onda».

Il vicepresidente del Consiglio dei Ministri Francesco Rutelli, anch’egli presente alla funzione religiosa, ha commentato l’evento dicendo che «l’Agorà dei giovani conferma che in Italia il cattolicesimo è un fenomeno profondo, legato e radicato».

Dalle 21 si è tenuto uno spettacolo canoro/danzante che ha visto tra gli interpreti di rilievo Claudio Baglioni, Andrea Bocelli, Lucio Dalla, la band de "Le Vibrazioni", la ballerina Eleonora Abbagnato ed il pianista Giovanni Allevi.

Fonti