Macabre proteste a Napoli per l'emergenza rifiuti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Venerdì 4 gennaio 2008

Quest'oggi a Napoli si è svolta una protesta, contro il presidente della regione Campania, e il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, in merito all'emergenza rifiuti. In questa protesta sono stati impiccati 21 manichini, con i nomi della Iervolino e di Bassolino; e in alcuni casi anche cartelli e sono stati riscontrati casi di manichini listati a lutto.

Sotto ogni manichino erano presenti cumuli di immondizia, presa dalle strade nelle vicinanze. La popolazione contesta la riapertura, dopo 13 anni, della discarica del quartiere Pianura. Nei giorni scorsi i rifiuti sono stati anche dati alle fiamme. A Napoli l'emergenza rifiuti continua da 14 anni, e mai nessuna amministrazione è stata in grado di risolverla. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in visita alla città, si è detto «allarmato», per poi aggiungere che il governo interverrà in merito.

Fonti