Matera: muore un bambino di 7 anni nel crollo di un casale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 15 novembre 2007

Nella mattinata di oggi, una forte esplosione dovuta ad una fuga di gas ha fatto crollare un casale nei pressi di Matera, a contrada Picciano. Un bambino di sette anni è stato estratto, ormai senza vita, dalle macerie dell'edificio. Altre quattro persone, tutte facente parte della stessa famiglia, sono state ricoverate nei vicini nosocomi in prognosi riservata, a seguito delle ustioni riportate.

La fortissima esplosione ha danneggiato seriamente anche alcuni edifici circostanti, oltre alla distruzione di diversi mezzi di trasporto, tra i quali uno scuolabus, che erano parcheggiati nella zona antistante l'edificio.

Secondo il racconto della madre del bimbo morto, Paola Vincenza Andrisani, l'esplosione sarebbe avvenuta dopo che essa stessa avrebbe acceso un fornello nella cucina, dalla quale con molta probabilità era partita la fuga di gas.

Il presidente della Camera dei Deputati, Fausto Bertinotti, ha mandato un messaggio di vicinanza alla famiglia rimasta coinvolta nella grave esplosione per mezzo del prefetto di Matera: «Nell'apprendere con sgomento la notizia dell'esplosione avvenuta in data odierna presso il fabbricato di Picciano, in provincia di Matera, che è costata la vita ad un bambino di sette anni, Vito Perniola, e ha causato il ferimento dei restanti quattro membri della sua famiglia desidero esprimerle i sentimenti del cordoglio più profondo mio personale e di tutta la Camera dei deputati, che la prego di voler far giungere ai familiari della vittima, unitamente ai sentimenti della mia più sincera solidarietà e vicinanza».

Fonti