Ministro salvato in diretta da un chirurgo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì  2 febbraio 2007

La telecamera riprende Conor Lenihan, ministro irlandese per l'Oltremare, mentre parla d'immigrazione. L'immagine, trasmessa in tutta l'Irlanda, giunge anche a casa di un anziano oncologo dell'ovest irlandese, che immediatamente effettua una diagnosi: il ministro Lenihan ha un tumore.

Lenihan, 43 anni e tre figli, aveva infatti un rigonfiamento alla mandibola sinistra, e l'oncologo aveva subito notato tale stranezza. La mattina successiva ha lasciato un messaggio alla segreteria del ministro, contestando l'urgenza e pregando il ministro di contattarlo. Il ministro lo ha fatto e così è potuto ricorrere alle cure mediche.

Il ministro aveva già notato quel rigonfiamento sospetto, ma il troppo lavoro non aveva permesso all'uomo di ricorrere prima ad accertamenti. Ed è stata una fortuna perché il tumore, seppure benigno, poteva paralizzargli mezza faccia, impedendogli così la vita attiva in politica. Adesso Lenihan ha smesso di fumare, mentre l'oncologo ha preferito restare anonimo.

Fonti