Ministro siriano respinge la risoluzione proposta dall'ONU

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

6 agosto 2006

Gz-map.png

Segui lo speciale Crisi in Medio Oriente 2006
su Wikinotizie.

La Siria ha respinto la risoluzione proposta dall'ONU, preparata da Stati Uniti e Francia, per un cessate il fuoco nel conflitto israelo-libanese.

Il ministro degli esteri della Siria ha detto che la risoluzione vuole la continuazione della guerra e ha adottato il solo punto di vista di Israele.

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Syrian minister rejects proposed U.N. resolution, pubblicato su Wikinews in inglese.

La Siria ha anche avvertito le proprie forze armate di tenersi pronte per fronteggiare un eventuale attacco di Israele. Il ministro ha anche detto che "Se Israele attaccherà la Siria, qualunque mezzo venga usato, sia sul terreno che in aria, il nostro governo farà partire immediatamente il contrattacco" e che la Siria è pronta a fronteggiare la possibilità di una guerra di portata regionale se l'aggressione di Israele continuerà.