Morto Syd Barrett, fondatore dei Pink Floyd

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

11 luglio 2006
Syd Barrett, co-fondatore del celebre gruppo rock dei Pink Floyd, è morto il 7 luglio scorso per complicazioni dovute al diabete. La notizia è stata resa nota soltanto oggi.

Barrett, figura di spicco del rock inglese fra gli anni '60 e '70, viveva ormai da trent'anni lontano dal palcoscenico, rinchiuso nella sua casa alla periferia della sua città natale, Cambridge, in Inghilterra. Aveva fondato il gruppo nel 1965 e l'aveva lasciato nel 1968, intraprendendo la carriera da solista. Il cantante era stato costretto ad abbandonare il gruppo a causa del suo abuso di droga, in particolare LSD.

Barrett rimase comunque legato per sempre ai Pink Floyd, che nel 1975 gli dedicarono un album (Wish you were here, vorremmo che fossi qui), che includeva il commosso omaggio Shine on you crazy diamond (Splendi, pazzo diamante), e che nel 2005 non esitarono di ricordare l'importanza del cantante anche sul palco del Live 8. L'importanza di Barrett nella musica rock è legata soprattutto all'album The piper at the gates of dawn, in cui ebbe la giusta ispirazione per inserire elementi di psichedelia, che saranno il pane del rock degli anni successivi.

Il fratello di Syd, Alan, dice che verrà celebrato un piccolo funerale privato per i familiari nella città dove è nato e morto.

Fonti