Nessun compromesso sullo status del Tibet

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 10 novembre 2008

"I nostri colloqui non hanno fatto registrare progressi e loro (i rappresentanti del Dalai Lama) dovrebbero assumersi la piena responsabilità di ciò", ha detto Zhu Weiqun, vice-ministro del Dipartimento del Fronte del Lavoro Unito cinese, in una conferenza stampa dopo il recente incontro con i rappresentanti del governo tibetano in esilio.

Il governo cinese ha detto che i colloqui sono stati “aperti e sinceri” ma che rimangono “serie divergenze” e che non può essere messo in discussione l'indipendenza del Tibet. Lodi Gyaltsen Gyari, Kelsang Gyaltsen, inviati dal Dalai Lama, erano arrivati a Pechino il 30 ottobre per due giorni di colloqui sullo status della regione himalayana.


Fonti