Nuova multa dell'antitrust europeo a Microsoft

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 27 febbraio 2008

Microsoft logo12.png

La commissione europea ha inflitto a Microsoft una nuova multa, di 899 milioni di euro, elevata dopo che Microsoft non ha rispettato alcune decisioni dell'autorità antitrust del marzo 2004. Come riporta il commissario UE alla concorrenza Neelie Kroes, «È la prima volta in 50 anni che la Commissione Ue ha inflitto una multa per mancato rispetto di una decisione antitrust».

La multa è stata elevata perché Microsoft ha continuato a far pagare troppo le informazioni necessarie per l'interoperabilità con i sistemi della concorrenza. Infatti, solo dal 22 ottobre 2007 il costo per le informazioni di compatibilità tra software è sceso dal 5,95% allo 0,4% del guadagno che l'azienda acquirente stima potrà ricavare dall'ottenimento di quelle informazioni, più 10 000 € una tantum.

Microsoft Corporation ha voluto sottolineare che questa multa si riferisce ad un fatto già giudicato in passato e, ad oggi, risolto. Intanto, l'autorità antitrust europea continua ad indagare sul presunto abuso di posizione dominante di Microsoft attraverso il browser Internet Explorer e la suite d'ufficio Microsoft Office.

Fonti