Oggi siamo 6,5 miliardi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

26 febbraio 2006

Mentre in Italia era l'una e sedici del mattino, è nato il bimbo numero 6,5 miliardi, cioè è simbolicamente nato il bambino che ha portato la popolazione mondiale a 6,5 miliardi di persone. Il calcolo, effettuato dall' International Programs Center degli Stati Uniti d'America, è puramente statistico e non è possibile individuare esattamente dove questo bambino (o bambina) sia nato. Sempre secondo calcoli statistici, il bambino numero 7 miliardi dovrebbe nascere alle 22:36 del 18 ottobre 2012.

Secondo l'ultimo censimento della popolazione mondiale, effettuato nel 2004, si è potuto effettuare un calcolo che ha portato a concludere che il bimbo numero 6 miliardi era nato nel 1999. Questo significa che la popolazione mondiale è raddoppiata rispetto al 1960 e triplicata rispetto agli inizi del Novecento. Ma ciò che invece sorprende, sempre secondo i calcoli dell'International Programs Center, è l'eccezionale crescita demografica che ha portato all'aumento degli esseri umani viventi sul pianeta Terra da 5 a 6 miliardi in soli dodici anni.

Il calcolo assume che ogni secondo nascano 4,1 bambini, mentre muoiono 1,8 persone, facendo sì che nel 2006 la popolazione mondiale sia aumentata di 74 milioni di unità (per un tasso demografico del 1,15%). Il Paese più prolifico è l'India (+16 milioni), seguita da Cina (+7 milioni), Pakistan (+4 milioni), Nigeria (+4 milioni), Bangladesh (+3 milioni) e Indonesia (+2 milioni).

Fonti