Ostia: distrutta la lapide delle Fosse Ardeatine

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 29 aprile 2008

Iscrizione commemorativa all'interno delle Fosse Ardeatine

Ostia, quartiere del litorale di Roma, Stazione Vecchia. La targa commemorativa che ricordava le vittime della strage delle Fosse Ardeatine è stata distrutta a martellate nella notte tra il 27 e il 28 aprile, ad urne ancora aperte. La rivendicazione del gesto sembrerebbe chiara, infatti con della vernice gli anonimi vandali hanno lasciato scritto: «Il popolo di Ostia inneggia al Duce».

La cosa non ha mancato di attirare condanne dure da parte di entrambi i candidati capitolini, ma anche del presidente di zona Paolo Orneli: «Si tratta di un gesto di inaudita barbarie, uno scempio gratuito e ingiustificato alla memoria dei nostri concittadini che hanno trovato la morte in uno degli episodi più cupi della storia contemporanea di Roma» e del responsabile dell'organizzazione laziale del PD, Alessio D'Amato: «la distruzione a Ostia della targa che ricorda le vittime delle Fosse Ardeatine è l'ennesima azione di violenza di stampo nazifascista. Occorre punire i responsabili e tenere alto il livello di attenzione».

Fonti