Ottavi di finale Wimbledon 2008: tutto facile per Federer e Nadal

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 30 giugno 2008
Dura meno di 2 ore il match tra il campione in carica Roger Federer e l'australiano Lleyton Hewitt. Quest'ultimo, ritenuto un avversario pericoloso per lo svizzero, riesce a tenere solo per 1 set, dopo il quale viene letteralmente strapazzato da "Re Roger". Il punteggio finale, dopo 109 minuti di gara, è 7-6 (9-7) 6-2 6-4. Federer passa dunque sul velluto ai quarti di finale, dove incontrerà il croato Mario Ancic, vincitore del match contro lo spagnolo Fernando Verdasco.

Quella di Ancic è stata una vittoria molto tirata: andato sotto di ben 2 set, riesce a rimontare portandosi sul 2-2, e successivamente vincere il 5° set per 13-11. Il punteggio finale del match è 3-6 4-6 6-3 6-4 13-11.

Nel campo n°18 si sono invece dati battaglia il cipriota Marcos Baghdatis e lo spagnolo Feliciano Lopez. Partita combattuta anche questa, finita al quinto set in favore dello spagnolo: 5-7 6-2 3-6 7-6 8-6. Lopez, ai quarti di finale, incontrerà il russo Marat Safin il quale, dopo diverso tempo, sta riuscendo ad azzeccare delle prove convincenti. Safin ha, infatti, battuto la testa di serie numero 10 Stanislas Wawrinka con il punteggio di 6-4 6-3 5-7 6-1.

Al campo n°2 si è assistito al match tra il serbo Janko Tipsarevic e il tedesco Reiner Schuettler. Dopo 4 set, è stato il tedesco a spuntarla, con il punteggio finale di 6-4 3-6 6-4 7-6. Ai quarti di finale, Schuettler incontrerà il francese Arnaud Clement, che ha battuto il croato Marin Cilic per 6-3 7-5 6-2.

Tutto facile per la testa di serie numero 2 Rafael Nadal, che ha eliminato uno sfocato Mikhail Youzhny in 3 set: 6-3 6-3 6-1 il punteggio finale, decisamente eloquente. Ai quarti di finale, lo spagnolo incontrerà Andy Murray, che ha battuto il francese Richard Gasquet (5-7 3-6 7-6 6-2 6-4) in una partita a dir poco rocambolesca.


Fonti