Padova: uccide la figlia con quattro colpi di pistola

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 1 ottobre 2007

È stato arrestato a tarda notte Adalberto Chignoli, 56 anni, l'uomo accusato di aver ucciso la figlia con quattro colpi di pistola dopo una lite, forse dovuto al fatto che l'uomo, accanito fumatore, era stato rimproverato dalla figlia per il suo vizio.

La tragedia è avvenuta in una villetta del quartiere Arcella di Padova. Chignoli, promotore finanziario, dopo la discussione con la figlia Camilla, 21 anni, 22 a breve, appena laureata in scienze politiche, e, probabilmente colto da un raptus di follia, ha sparato quattro colpi contro la ragazza, uccidendola.

Dopo il fatto, l'uomo si è dato alla fuga alla guida della sua macchina, una Citroen C5, portando con se l'arma del delitto. Le forze dell'ordine lo hanno intercettato tramite il suo telefono cellulare verso le ventitre a pochi chilometri dal luogo dell'accaduto, e dopo un inseguimento di breve durata lo hanno arrestato.

Fonti