Pakistan, la coalizione al governo si accorda per incriminare Musharraf

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 7 agosto 2008

Il Partito del Popolo Pachistano e la Lega Musulmana, i due partiti che formano la maggioranza di governo in Pakistan, sono giunti ad un accordo per chiedere una procedura di impeachment nei confronti del presidente in carica, Pervez Musharraf.

Asif Ali Zardari (marito di Benazir Bhutto, uccisa a dicembre in un attentato) e Nawaz Sharif, i due leader dei maggiori partiti, hanno così deciso per l'incriminazione del presidente, dopo un negoziato durato tre giorni interi.

Musharraf comanda il paese asiatico dal 1999, al seguito di un colpo di stato, ma nelle elezioni tenutesi il 18 febbraio scorso, ha subito una dura sconfitta elettorale. Secondo quanto riferisce un suo collaboratore, il presidente avrebbe deciso di rimandare la partenza per Pechino, per partecipare alla cerimonia di apertura della XXIX Olimpiade.

Fonti[modifica]