Par condicio: Tg4 multato dall'Authority

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

3 aprile 2006

Dopo reiterati ammonimenti, è scattata per Rete 4, del gruppo Mediaset, una multa di 250 mila euro per violazione della par condicio durante il periodo elettorale. La decisione è maturata negli ultimi giorni da parte dell'autorità garante delle comunicazioni.

La testata diretta da Emilio Fede, pur dopo molte diffide, non ha rispettato le regole imposte dalla legge, e non ha riequilibrato la presenza in video delle diverse formazioni politiche. Il periodo in cui è avvenuta la violazione è nella settimana compresa fra il 22 e il 28 marzo. Una volta appurata la violazione, è scattata la sanzione di 250mila euro, il massimo previsto dalla normativa.

Immediati i commenti del centrosinistra, che attraverso Enzo Carra, capogruppo della Margherita in Commissione Vigilanza Rai, afferma: "Il 'sostegno privilegiato' che il Tg4 offre costantemente al suo editore, investito di un incarico pubblico, la presidenza del Consiglio, oltre che concessionario di un bene pubblico quali sono le frequenza tv, dimostra l'allergia al conflitto di interessi".

Il centrodestra non ha ancora risposto al centrosinistra sulla questione, tuttavia il direttore del telegiornale, Emilio Fede, ha annunciato che potrebbe lasciare la direzione, in quanto amareggiato dalla decisione.

Articoli correlati

Fonti