Questa pagina è protetta

Perisce in un incendio dopo aver ucciso l'amante

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 14 settembre 2007

La scorsa notte, a Besozzo, Salvatore Oliveri ha ucciso l'amante, la vedova Marisa Molinari, colpendole ripetutamente il capo con un bastone. L'uomo, sessantaquattrenne, ha poi tentato di appiccare un incendio all'abitazione della donna, usando della benzina, per nascondere le prove.

Il muratore è rimasto tuttavia intrappolato dalle fiamme e ha tentato la fuga lanciandosi in un canale. Alle 3:30 circa una eliambulanza l'ha trasportato a Genova dove, nel reparto grandi ustionati, ha esalato l'ultimo respiro dopo alcune ore. Olivieri ha lasciato tre figli.

I vigili del fuoco sono stati allertati dalla cognata della cinquantunenne che ha sentito una esplosione provenire da via Gorini.

Fonti