Politica: Silvio Berlusconi fonda il "Partito del Popolo Italiano"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 18 novembre 2007

Mentre parlava alla folla riunita in piazza San Babila, a Milano, il leader dell'opposizione Silvio Berlusconi ha annunciato di aver fondato un nuovo partito: il Partito del Popolo Italiano. «Oggi nasce ufficialmente un nuovo grande partito del popolo delle libertà: il partito del popolo italiano» è stato l'annuncio dell'ex premier, che ha poi aggiunto: «Invitiamo tutti a venire con noi contro i parrucconi della politica in un nuovo grande partito del popolo. Chiediamo a tutti di mettere da parte ogni timore ed ogni remora: questo è quello che la gente vuole.»

Berlusconi ha parlato anche dei risultati della raccolta firme indetta da Forza Italia contro il Governo Prodi, ovvero la petizione, che tutti i cittadini potevano firmare, per chiedere al presidente del consiglio dei ministri, Romano Prodi, di rassegnare le dimissioni da premier: «Contro Prodi abbiamo raccolto 7 milioni di firme.»

Forza Italia, il partito attuale di Silvio Berlusconi, sarà sciolto e tutti i suoi membri andranno a far parte di questo nuovo partito.

Nel frattempo, anche Daniele Capezzone, esponente del partito Rosa nel Pugno, ha commentato la mobilitazione del maggiore partito d'opposizione: «Solo un ceto politico autoreferenziale, chiuso nel Palazzo può sottovalutare la mobilitazione di Forza Italia, che sta coinvolgendo milioni di persone in tutta Italia. Tanti italiani vogliono tornare a votare perché hanno compreso il carattere dilatorio e diversivo di molte manovre in corso. E sanno che sia il prolungarsi dell'agonia di questo Governo, sia un eventuale Governo tecnico o istituzionale, servirebbero solo a spostare in avanti il momento elettorale, senza benefici reali per il Paese».

Fonti