Politica: Silvio Berlusconi sul disegno di legge per le intercettazioni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

16 agosto 2005

Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, in vacanza a Portorotondo, intervistato dai giornalisti sulla questione delle intercettazioni riferisce che ha terminato una bozza di legge a riguardo e aggiunge che ritiene «meglio tre truffatori o anche un omicida in circolazione che sentirci tutti prigionieri del Grande Fratello che ci sorveglia e ci può ricattare». La bozza di legge dovrebbe disciplinare le intercettazioni, nel tentativo di salvaguardare la privacy dei cittadini.

Il giro di vite sulle intercettazioni, tuttavia, ha scatenato la polemica dell'opposizione, secondo cui la legge sarebbe ancora una volta ad personam, ovverosia per salvaguardare gli affari del presidente del consiglio.

Fonti