Presidente USA Bush corre nel bunker per falso allarme aereo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

27 aprile 2005

Oggi un allarme, poi rivelatosi falso e dovuto ad un guasto tecnico, secondo cui un aereo si sarebbe intromesso nell'area aerea proibita al volo attorno alla Casa Bianca, ha fatto scattare le procedure di emergenza. Il presidente George W. Bush è corso dalla studio ovale in un rifugio sotterraneo, il vice presidente è stato portato in una zona sicura e anche una parte del personale e i visitatori sono stati momentaneamente allontanati.

Nel giro di pochi minuti ci si è resi conti che si trattava di un falso allarme, come confermato da un elicottero che si è subito alzato in volo per controllare la situazione.

L'addetto stampa della Casa Bianca, Scott McClellan ha puntualizzato che il presidente ha raggiunto il rifugio molto velocemente, volendo chiaramente dare un indicazione del fatto che il presidente è sempre in stato di sicurezza.

Fonti