Questa pagina è protetta

Presunte molestie a Rignano Flaminio: i bambini suggestionati dagli adulti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 10 ottobre 2007

La Corte di Cassazione ha pubblicato le motivazioni della sentenza con la quale ha rigettato il ricorso proposto dalla Procura di Tivoli contro il provvedimento di scarcerazione emanato il 18 settembre scorso a favore di Patrizia Del Meglio, Silvana Magalotti, Marisa Pucci, Gianfranco Scancarello e Kelum De Silva, indagati per i presunti abusi sugli alunni della scuola materna "Olga Rovere", di Rignano Flaminio.

Secondo i giudici del "Palazzaccio", sussistono elementi che fanno ipotizzare un «contagio dichiarativo» a danno dei bambini, colpiti dalla cosiddetta «vittimizzazione secondaria», cioè dallo stress derivante dalle ripetute interrogazioni compiute dai familiari prima e poi dagli inquirenti e dai medici.

In due casi, secondo gli "ermellini", le testimonianze delle presunte vittime sono state «pilotate»: lo testimoniano - dicono i magistrati di piazza Cavour - le videoregistrazioni dalle quali emerge una «forte e tenace pressione dei genitori sui minori ed una forte opera di induzione e di suggerimento nelle risposte», pressione comunque effettuata «con l'intenzione di tutelare al meglio e di proteggere i loro bambini, e altri ancora, dal pericolo di reati gravissimi».

Notizie correlate

Fonti