Prodi: Unione ha diritto di governare

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

19 aprile 2006

Bandiera italiana
Segui lo speciale Elezioni politiche italiane 2006 su Wikinews!

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione, che ha controllato i voti espressi dall'elettorato durante le elezioni politiche del 9 e 10 aprile scorso, assegnando la vittoria al centrosinistra, Romano Prodi ha dichiarato che "chi vince ha il diritto e il dovere di governare. Ora - ha continuato il leader dell'Unione - lavoreremo per meritare la fiducia dei nostri elettori e per guadagnarci la fiducia di quanti hanno votato per l'altra coalizioneun governo forte.

Ma Silvio Berlusconi insiste: i conti si fanno con noi. Il centrodestra non ha intenzione di arrendersi senza dare battaglia. Giulio Tremonti ha espresso la volontà della propria coalizione di continuare sulla strada dei controlli, mentre Sandro Bondi, coordinatore di Forza Italia, ha preso atto della decisione della Cassazione, ma ha ricordato che vi sono un milione di schede annullate che verranno ricontrollate. Più morbida la linea dell'Udc: Marco Follini ha dichiarato che Berlusconi deve lasciar stare gli azzeccagarbugli e puntare tutto sull'opposizione a livello politico. Intanto il ministro per gli italiani all'estero, Mirko Tremaglia, ha annunciato che un senatore eletto nelle fila dell'Unione sarebbe passato alla Casa delle libertà, facendo così mancare la maggioranza al centrosinistra.

Fonti