Repubblica di San Marino: eletto il primo capitano reggente disabile della storia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 2 ottobre 2007

La Repubblica di San Marino ha eletto i suoi due nuovi capitani reggenti, che nella tradizione politica della più antica repubblica della storia, comandano la nazione per 6 mesi, per poi lasciare l'incarico, senza possibilità di un doppio mandato consecutivo, ma solo dopo almeno 3 anni dal precedente incarico.

I due nuovi "presidenti", presentatisi ieri alla nazione nella loro veste di reggenti, sono Mirko Tomassoni ed Alberto Selva. Proprio sul primo di questi, già facente parte dei corpi di polizia della nazione, si è concentrata l'opinione pubblica. Tomassoni infatti dal 1998, a seguito di un incidente stradale, è costretto su una sedia a rotelle, il che ne fa il primo capo di stato disabile di San Marino, ma non del mondo, poiché dal 1933 al 1945 Franklin D. Roosevelt, uno dei più amati presidenti della storia statunitense, fu esso stesso colpito da un handicap fisico.

Per il giovane capitano reggente (38 anni, contro i 43 del collega Selva) è necessario che siano aboliti tutti gli ostacoli: "Non mi guardate come un'anomalia o un'eccezione: questo è il vero cambiamento" è stato il suo primo messaggio ufficiale.

Fonti