Roma, Palermo ed Imperia: ubriachi alla guida, tre morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 16 agosto 2007

Tre differenti incidenti stradali hanno causato la morte di tre persone. I tre sinistri, avvenuti nelle provincie di Roma, Imperia e Salerno, sono imputabili allo stato di alterazione psicofisica dei conducenti delle vetture coinvolte, causata da un'elevata assunzione di sostanze alcoliche.

Ad Ostia (RM) ha perso la vita una giovane sedicenne. L'incidente ha avuto luogo nella notte, in lungomare Amerigo Vespucci. La giovane vittima, in sella ad uno scooter, è stata tamponata da una Bmw: a causa dell'urto, il ciclomotore è stato scagliato contro delle auto in sosta. La ragazza è morta sul colpo. Il conducente dell'auto è risultato positivo al test dell'etilometro (con un tasso pari all'1,2%, oltre due volte il limite consentito dello 0,5%) ed è attualmente indagato per omicidio preterintenzionale e guida in stato di ebbrezza.

A Misilmeri (PA), invece, ha trovato la morte un uomo di 45 anni, che si trovava in auto con la famiglia. In questo caso, l'incidente è stato causato da una Fiat Croma, condotta da Milovan Radosavljevic, un cittadino slavo di 37 anni. Il responsabile del sinistro, allontanatosi dalla strada, è stato comunque arrestato dalle forze di polizia. Il test clinici hanno rilevato un tasso alcolemico pari all'1,32%. Il serbo era sprovvisto di patente e contro di lui era già stato emesso un decreto di espulsione dall'Italia.

Infine, a Santo Stefano al Mare (IM), è morto un motociclista 40enne, travolto da una Fiat Punto guidata da un 27enne originario della provincia di Torino, risultato anch'egli positivo all'etilometro. Il sinistro ha avuto luogo lungo la via Aurelia Levante.

Altri due incidenti, per fortuna senza vittime, hanno avuto luogo a causa della guida in stato di ebbrezza degli automobilisti coinvolti. Nel primo, a Torino, un senegalese ubriaco ha investito, ferendole, quattro persone. Nel secondo, invece, avvenuto a Termoli (CB), è rimasto ferito solo il conducente che guidava in stato di alterazione psicofisica da alcol.

Fonti