Roma: ATAC e la linea A

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, mercoledì 1 gennaio 2020

Uno degli ingressi da piazza Barberini

Si torna a parlare di ATAC e si torna a parlare ancora della linea A della metropolitana di Roma. Come già ben noto il 2019 non si può certo definire un anno d'oro per la municipalizzata capitolina dei trasporti, infatti nonostante l'arrivo dei nuovi autobus e l'ammissione alla procedura di concordato preventivo, un duro colpo è stato accusato dalla rete metroferroviaria.

Nell'ottobre 2018 infatti un incidente ad una scala mobile ha causato la chiusura della stazione Repubblica, riaperta il 26 giugno successivo. Le successive indagini hanno portato, nel marzo 2019, alla chiusura di Spagna, riaperta il 7 maggio, e Barberini, ancora chiusa al pubblico, altre due stazioni situate nel centro storico.

In particolare per Barberini sono montate le proteste riguardanti i tempi di riapertura, tanto che l'azienda ha voluto ricordare, il 10 dicembre, che la stazione è stata dissequestrata il 24 settembre scorso e che i lavori di manutenzione sono stati conclusi su 4 scale mobili delle 6 totali. Per limitare i disagi il 26 dicembre è stata istituita la linea bus MA10, che partendo da Termini passa per Repubblica, via Nazionale, largo Chigi e infine Barberini.

Sfortunatamente per gli utenti dell'Aurelio è stata anche ordinata la chiusura delle stazioni di Baldo degli Ubaldi, dal 18 ottobre 2019, e Cornelia, dal 30 dicembre, per la revisione ventennale degli impianti, pertanto già prevista. Anche in questo caso, per limitare i disagi, è stata istituita una navetta, denominata MA13, che da Cornelia passando per Baldo degli Ubaldi e Valle Aurelia raggiunge la stazione Cipro.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Linea A (metropolitana di Roma).