Roma: uccise in un hotel due ragazze romene

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 5 gennaio 2008

Ha assunto i contorni di un giallo il ritrovamento, nella notte, dei cadaveri sgozzati di due giovani ragazze della Romania, che alloggiavano a Roma, all'Hotel dei Mille, poco lontano dalla Stazione Termini.

Una delle due ragazze ha già un nome, Urda Jonica, mentre dell'altra non è ancora stata rivelata l'identità. Le due giovani avevano 20 e 21 anni.

I carabinieri sono arrivati nell'hotel verso la mezzanotte, chiamati per un sospetto suicidio, che si è poi rivelato un duplice omicidio. In una camera del grande albergo, infatti, sono stati ritrovati, distanti uno dall'altro, i corpi esanimi delle due romene. Dalle prime indiscrezioni, le due giovani sarebbero due prostitute, con un passato di violenze sessuali. Le forze dell'ordine stanno indagando negli ambienti dei campi nomadi.

Il presunto assassino delle due è stato fermato non molto dopo. Era un uomo di 29 anni trovato, pare, ancora con l'arma in mano. A quanto se ne sa, era il ragazzo di una delle due e avrebbe ucciso prima l'amica e poi la sua ragazza (pare che entrambe fossero prostitute) in un impeto di gelosia.

Questo ennesimo fatto di cronaca nera continua una tendenza che ha caratterizzato nefastamente l'inizio dell'anno, tanto che non è nemmeno l'unico doppio omicidio con armi bianche recente. Tra quelli riportati, l'uccisione di un uomo di 30 anni per via di un proiettile sparato durante la notte di Capodanno nella quale un bambino è rimasto gravissimamente ferito alla testa per lo stesso assurdo motivo. Nella stessa notte un uomo di 30 anni e un ragazzo (albanese) di 16 venivano uccisi a coltellate in un appartamento a Cuneo, mentre una ragazza rumena di 17 anni è stata uccisa dal suo ex-convivente a pistolettate, e infine il giorno dopo un uomo è stato ucciso dalla figlia con una sedia. Il 7 gennaio durante rapina è stata uccisa vicino Grosseto una guardia giurata.


Fonti