Ronaldo si confessa: ''Il Real, la Juve e le accuse di stupro''

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 ottobre 2018

Ronaldo con la maglia della Nazionale portoghese
Ronaldo (2018)

Nella scelta di Cristiano Ronaldo di chiudere con il Real Madrid, per passare alla Juventus, non hanno avuto peso le questioni economiche; l'asso portoghese guadagnava lo stesso a Madrid, se non di più. A Madrid non era più considerato come prima, la Juventus lo voleva davvero, dimostrandoglelo pure.

Ecco cosa ha detto CR7 nell'intervista per France Football sulla sua carriera e sulla vita familiare. Dire addio alla squadra più forte e vincente della storia del calcio, non deve essere stato per niente facile; ma, all'interno del club, soprattutto da parte del presidente Florentino Pérez, non era considerato più come all'inizio. Quando Zidane preannunciò il suo addio a Madrid, il calciatore ha pensato di fare pure le valigie: dopo nove anni era il momento di cambiare club e andare altrove.

È un Ronaldo nuovo quello che ha contribuito in modo sostanziale a creare una nuova Juventus: ora è più leader piuttosto che goleador; l'unità del gruppo bianconero lo esalta e lui è determinante con il suo esempio. In Spagna, dove contavano di più i suoi gol, quasi non lo riconoscono più, mentre a Torino, invece, c'era più bisogno della sua mentalità. La Juventus, con una prestazione positiva e meritoriamente, ha vinto a Manchester la partita di Champions League con lo United: ora la squadra ha una marcia in più perché Ronaldo ha fatto acquisire ai suoi compagni la consapevolezza della propria forza con la sua sola presenza.

Il prossimo 3 dicembre sarà assegnato il Pallone d'Oro e lui sogna di vincerlo per la sesta volta, superando così Lionel Messi. Pensa di meritarselo perché si ritiene uno dei migliori giocatori nella storia del calcio.

L'argomento attuale che lo riguarda sono le accuse di stupro fatte dall'ex modella statunitense Kathryn Mayorga: Cristiano afferma che un giorno la verità verrà a galla, ma nel frattempo ha dovuto dare delle spiegazioni alla compagna mentre il figlio, Cristiano junior, è ancora troppo piccolo per capirlo. Però le sorelle e la mamma sono arrabbiate, per loro è stato peggio.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]