Saddam Hussein conoscerà il proprio destino ad ottobre

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

27 luglio 2006

File:TrialSaddam.jpg
Saddam Hussein durante la sua prima apparizione al Tribunale Speciale dell'Iraq

Il processo di Saddam Hussein è stato aggiornato 16 ottobre, quando il Tibunale Speciale dell'Iraq dovrebbe pronunciare la sentenza.

Hussein e altri sette coimputati sono sotto processo per crimini contro l'umanità per l'accusa di avere ordinato alle forze armate al comando dell'ex dittatore iracheno di uccidere 148 persone del villaggio di Dujail a seguito di un attentato contro Saddam Hussein nel 1982.

I pubblici ministeri hanno chiesto la pena di morte per Hussein e altri due imputati. Durante l'udienza di ieri, Hussein ha detto che se fosse stato trovato colpevole e condannato a morte, preferirebbe essere fucilato come un soldato piuttosto che impiccato come un criminale comune. Egli ha anche detto di essere stato portato in aula contro la sua volontà.

L'ex dittatore non è apparso in aula per l'udienza finale del processo oggi, ma dovrà comunque sostenere l'udienza del 21 agosto per la meno celebre campagna di Anfal, in cui dei gruppi di curdi iracheni furono assassinati negli anni '80.

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Saddam Hussein to learn his fate in October, pubblicato su Wikinews in inglese.

Quando la squadra di avvocati che difende Hussein ha boicottato il processo, chiedendo una maggiore sicurezza dopo che tre di loro erano stati uccisi, la corte ha selezionato degli avvocati in sostituzione. l'ex vice presidente dell'Iraq, Taha Yassin Ramadan, oggi ha rifiutato di permettere riconoscere l'avvocato indicato come sostituto: “Non so chi sia quest'avvocato, nè quale sia il suo nome", ha detto. L'altro difensore era Awad Hamad al-Bandar, l'ex primo giudice della corte.

Come ieri, il giudice Raouf Abdel Rahman ha ancora ammonito la difesa di Hussein per oltraggio alla corte. “Costoro stanno facendo come se questo fosse un processo politico, denunciando presunte illegalità alle tv. Questo comportamento vi fa poco onore, avvocati difensori. Questo è un processo criminale, non uno politico" li ha ammoniti il giudice Rahman. La maggior parte degli avvocati di Hussein proviene da Amman, la capitale della Giordania.

Il processo contro Saddam Hussein è iniziato a Baghdad il 19 ottobre del 2005.

Articoli correlati

Fonti