Sardegna: 10 arresti in operazione antieversione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

11 luglio 2006

ItalySardinia.png

È iniziata alle prime ore di oggi un'operazione antieversione condotta dalla Polizia di Stato e coordinata dalla Procura distrettuale di Cagliari e dalla Direzione centrale della polizia di prevenzione.

Dieci ordinanze di custodia cautelare sono state notificate in carcere ad altrettante persone, sono state eseguite decine di perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di persone accusate di far parte delle organizzazioni eversive denominate "Organizzazione indipendentista rivoluzionaria" e "Nuclei proletari per il comunismo". All'Oir e ai Npc sono imputati gli attentati del settembre 2002 ai danni dell'Associazione industriali e della Prefettura di Nuoro. Da allora, le due organizzazioni hanno rivendicato oltre trenta attentati compiuti in Sardegna ai danni di sedi istituzionali.

Le indagini compiute dagli uomini della Polizia di Stato hanno fatto emergere collegamenti tra i settori più radicali dell'indipendentismo e del marxismo-leninismo sardo ed alcuni episodi di microcriminalità, poiché la refurtiva accumulata con alcune rapine ha finanziato l'attività delle organizzazioni eversive.

Fonti