Secondo un'informativa dei servizi francesi, Bin Laden sarebbe morto di tifo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 23 settembre 2006
Da indiscrezioni trapelate dagli ambienti dei servizi segreti francesi, Bin Laden sarebbe morto; lo rivela la stampa francese, affermando che Osāma bin Lāden sarebbe morto il 23 agosto scorso di tifo, complice l'isolamento dovuto allo stato d'assedio provocato dalla caccia all'uomo che prosegue incessantemente dal dicembre del 2001 nella regione tra il Pakistan e l'Afghanistan.

Bin Laden sarebbe stato colpito dalla malattia, che lo avrebbe paralizzato. Allo sceicco del terrore non sarebbero state praticate le necessarie cure a causa dell'impossibilità di giungere in strutture adatte. La notizia è stata pubblicata dal giornale regionale francese "L'Est Republicaine", che ha affermato di giudicare "solitamente" attendibile la fonte, aggiungendo che i servizi segreti sauditi avrebbero ricevuto le prime notizie il 4 settembre scorso, e stanno cercando il luogo della sepoltura per poterne confermare la morte.

Se queste informazioni si rivelassero esatte si avrebbe anche la conferma che lo sceicco, leader di Al Qaeda, fosse nascosto ancora in quella regione. Tuttavia, da quando è scattata la caccia all'uomo, Bin Laden è stato più volte dato per morto, ma è sempre ritornato con messaggi audio e video, l'ultimo dei quali nel 2004. Negli ultimi mesi, sono giunti messaggi audio di bassa qualità.

Una parziale conferma delle notizie è arrivata dal Ministero della difesa francese, che pur non confermando le ipotesi, ha aperto un'inchiesta sulla fuga di notizie. Il Pakistan, intanto, ha affermato di non avere ricevuto alcuna informativa in tal senso.

Fonti