Semaforo verde alla manovra bis

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

30 giugno 2006

Il consiglio dei ministri ha dato il via libera per la manovra bis, che dovrebbe avere un peso di mezzo punto percentuale sul PIL e portare nelle casse dello Stato 7 miliardi di Euro e che prevede uno stanziamento di 1,8 miliardi per Trenitalia e 1 per Anas. Approvato anche un decreto, promosso dal ministro Bersani che rivoluziona la vita economica italiana in molti settori, ed avrà effetto sulla liberalizzazione dei servizi. In particolare:

  • Le licenze taxi saranno liberalizzate per permettere più competitività.
  • Le tariffe limite per gli avvocati saranno abolite, esattamente come la "quota lite".
  • Immediato adeguamento dei tassi d'interesse per i conti corrente.
  • Meno stringenti le regole per i panificatori.
  • Non servirà più il notaio per il passaggio di proprietà: si potrà fare in comune.
  • Gli studi professionali potranno pubblicizzarsi.
  • Gli assicuratori non saranno più costretti ad avere l'esclusiva con le compagnie.

Fonti

Collegamenti esterni