Questa notizia contiene informazioni turistiche

Sono riprese le evacuazioni da Mariupol

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 2 maggio 2022

Dopo oltre due mesi, un centinaio di persone tornano a vedere la luce venendo evacuate dall’acciaieria Azovstal situata a Mariupol. Mentre continuano i bombardamenti, secondo i media ci sarebbero ancora 500 persone all'interno dell'acciaieria e dalle 06:00 di questa mattina sono riprese le operazioni di salvataggio a favore di tutti coloro rimasti ancora all'interno del centro siderurgico. Tra il centinaio di civili tratti in salvo, è stata raccolta la testimonianza di Tania Usmanova, la quale ha raccontato la propria esperienza nei mesi in cui si è rifugiata nell’ acciaieria senza mai uscire per paura delle bombe: "Non abbiamo più visto la luce del sole, avevamo paura e quando siamo saliti sul bus (per l'evacuazione) ho detto a mio marito: non dovremo più andare al bagno con una torcia elettrica e non dovremo più usare un sacchetto o un cestino come bagno e una torcia?". La donna, ancora incredula di essere uscita in salvo, ha raccontato della paura di non riuscire a sopravvivere ai bombardamenti che col tempo si sono fatti sempre più vicini.

Fonti[modifica]