Spagna: l'ETA annuncia la fine della lotta armata per l'indipendenza

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 6 settembre 2010

Simbolo dell'ETA, l'organizzazione militante-terroristica che vuole ottenere l'indipendenza dei Paesi Baschi dalla Spagna e dalla Francia
Stemma dei Paesi Baschi

L'ETA, celebre organizzazione terroristico-militante basca, ha dichiarato in un video trasmesso dalla BBC di non intendere compiere più azioni armate per l'indipendenza della regione autonoma. Alcuni membri del gruppo basco vengono ripresi con il viso coperto e l'effigie dell'organizzazione in alto. L'intenzione dei separatisti è quella di «mettere in moto un processo democratico» in modo da raggiungere l'obiettivo attraverso la via pacifica. La tregua è stata dichiarata attraverso il giornale spagnolo in lingua basca Gara.

Secondo il premier José Luis Rodríguez Zapatero la tregua non basta, mentre il segretario del PSOE, Leire Pajin, «gli spagnoli vogliono solo un annuncio dall'ETA: che abbandoni definitivamente le armi, si sciolga e rinunci alla violenza per sempre».

Secondo la BBC, che dichiara di aver l'esclusiva di questo video, non è chiaro se la tregua sia permanente o temporanea, come quella dichiarata nel marzo 2006 e respinta dal premier spagnolo Zapatero dopo che due ecuadoregni sono stati uccisi da una bomba nell'aeroporto di Madrid. L'organizzazione combattente in quarant'anni di attività terroristica ha fatto più di 850 vittime a causa degli attentati organizzati.

Fonti