Stati Uniti: condannato a morte per l'omicidio di una bambina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 25 agosto 2007

John Evander Couey è stato condannato in un tribunale della Florida alla pena capitale per aver stuprato e ucciso Jessica Lunsford. L'imputato ha accolto la decisione della corte senza battere ciglio.

L'uomo, oggi quarantanovenne, nel 2005 ha sequestrato la piccola di 9 anni mentre si trovava nel suo letto. Dopo l'abuso sessuale, la bambina è stata uccisa: secondo alcuni fonti seppellita viva, secondo altre bruciata.

L'avvocato, nonostante John si fosse dichiarato colpevole, ha chiesto di evitare la condanna a morte per il suo assistito poiché affetto da handicap mentale, ma la domanda non è stata accolta.

John E. Couey ha decine di precedenti penali. Tra di essi, anche una condanna per atti osceni, compiuti davanti ad un'altra bimba.

Fonti