Questa pagina è protetta

Strage della calca in India, più di 100 morti nel tempio induista di Naida Devi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 3 agosto 2008
Nel tempio di Naina Devi dello stato indiano di Himachal Pradesh, almeno 150 persone sono morte a causa della calca; fra le vittime si contano circa 40 bambini e 45 donne. Si registrano anche 45 feriti.

La calca è stata generata dal crollo di una ringhiera, inizialmente attribuito dai circa 3.000 fedeli presenti allo scoppio di un ordigno o una frana.

Il bilancio dei morti è aumentato anche a causa delle piogge che hanno impedito un intervento tempestivo dei soccorsi.

Il primo ministro di Himachal Pradesh ha offerto un risarcimento ai feriti e alle famiglie dei morti in questa strage.

Il tempio, situato nel distretto di Bilaspur, da ieri ospitava circa 50 000 induisti giunti per la festa di Shravan Navratras che si dovrebbe concludere il prossimo 11 agosto.

In India si sono verificati spesso incidenti del genere in passato, tre solo dall'inizio del 2008 ma tutti con un numero di vittime minore rispetto all'episodio odierno. Nel 2005, invece, più di 250 fedeli persero la vita nel Maharashtra.

Fonti