Svizzera, lupo italiano rischia l'abbattimento

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì  24 agosto 2006

Un esemplare di lupo

Il servizio cantonale svizzero della caccia dell'Alto Vallese ha chiesto all'ispettorato federale della caccia di poter procedere all'abbattimento di un lupo, proveniente dall'Italia, che da qualche tempo frequenta la valle di Goms.

L'animale ha ucciso, nei mesi di luglio ed agosto, 25 capi di pecora ed ha ferito altri due ovini. Secondo la "Strategia lupo Svizzera" messa a punto dall'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (Ufam) ed in vigore dal 21 luglio 2004, il lupo potrà essere abbattuto se riconosciuto responsabile dell'uccisione di «almeno 35 animali da reddito nell'arco di quattro mesi consecutivi o almeno 25 animali da reddito nell'arco di un mese». «Ci si può domandare se quest'ultima condizione non sia realizzata visto che siamo certi che ha ucciso 25 pecore in 32 giorni», ha affermato Peter Scheibler, capo del servizio cantonale.

Il lupo del Goms è stato avvistato per la prima volta sopra Gluringen il 12 aprile scorso, intento a cibarsi della carcassa di un cerbiatto.

Fonti